• Informazioni
  • Cosa Occorre

Per i contratti di locazione pluriennale il pagamento dell’imposta di registro può essere effettuata, alternativamente:

  • di anno in anno, fino alla scadenza;
  • in un’unica soluzione, per l’intera durata 

Se si sceglie di versare l’imposta di anno in anno è necessario provvedere spontaneamente al versamento per l’annualità successiva entro 30 giorni dalla scadenza della precedente annualità. 

Nel calcolo dell’imposta da versare si deve tener conto anche di eventuali adeguamenti del canone di locazione (ad esempio adeguamento ISTAT o riduzione/aumento canone).

Il versamento può essere effettuato:

  • utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate, tramite la richiesta di addebito su conto corrente
  • con il modello F24 Elementi identificativi, utilizzando il codice tributo 1501*

 

Cedolare secca

Se tutti i locatori hanno optato per il regime della cedolare secca l’imposta di registro per l’annualità successiva non è dovuta.

L’opzione per la cedolare secca può essere esercitata o modificata nel termine previsto per il versamento dell’imposta di registro, cioè entro 30 giorni dalla scadenza di ciascuna annualità.

Per svolgere per conto tuo il servizio abbiamo bisogno di ottenere questi dati

  • Numero identificativo e tipologia del contratto (Es. L1 abitativo – S2 sogg.iva – L2 agevolato)
  • Documento identità del richiedente, firmatario (soggetto facente parte del contratto)
  • Importo canone aggiornato
  • Revoca o conferma regime cedolare secca

 

Per maggiori informazioni chiama il numero